Aspettando Vinitaly: il Gran Tasting dedicato al ricco mercato americano

(Teleborsa) – Il ricco mercato americano costituisce un importante di sbocco per il vino italiano ed a questa destinazione viene dedicato l’evento Operawine, in programma domani pomeriggio al Palazzo della Gran Guardia di Verona, in attesadell’apertura ufficiale Vinitaly 2018 domenica 15 aprile alla Fiera di Verona. 

La settima edizione di questa kermesse, rigorosamente su invito, vedrà in primo piano i vini delle 107 cantine, delle quali 13 nuove, selezionate da Wine Spectator per il Grand Tasting di quest’anno. Tutto in una cornice rallegrata dalla street art di Shepard Fairey

Gli Stati Uniti  sono trainanti per l’export italiano di vino, con previsioni di crescita del 22,5% in cinque anni, secondo il rapporto Vinitaly/Nomisma Wine Monitor intitolato “Il futuro dei mercati, i mercati del futuro: Italy first in America?”, che verrà presentato nel corso dell’inaugurazione di Vinitaly domenica 15 aprile.

Da qui la sfida di rinnovare l’immagine dell’Italia enologica per conquistare i Millennial, offrendo ai buyer, agli operatori e ai giornalisti invitati ad OperaWine un nuovo punto di vista.

Alla conferenza stampa con Maurizio Danese, presidente di Veronafiere, Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere e Sebastiano Musso, Regional manager Nordest di Unicredit, Thomas Matthews, Bruce Sanderson e Alice Napjus della prestigiosa rivista americana presentano “Le copertine iconiche di Wine Spectator: Italia 1978-2018” : in 40 anni, 45 edizioni della rivista dedicate al vino italiano.

Ospite Gina Gallo di Gallo Winery, a Verona per ricevere a nome della famiglia il Premio Internazionale Vinitaly.

Aspettando Vinitaly: il Gran Tasting dedicato al ricco mercato am...