Asia contrastata dopo lo status quo della Bank of Japan

(Teleborsa) – Segni misti per le principali borse asiatiche, dopo che la Bank of Japan ha deciso di mantenere invariata la politica monetaria, mostrandosi più fiduciosa verso il futuro.

A Tokyo l’indice Nikkei ha chiuso gli scambi con un progresso dello 0,53% a 19.494 punti mentre il Topix ha guadagnato lo 0,18% a 1.205 punti. Seul termina le contrattazioni con un rialzo dello 0,17% e Taiwan con un +0,03%. Limature per le borse cinesi: Shanghai -0,49% e Shenzen -0,14%. Attorno alla parità le altre piazze asiatiche che chiuderanno più tardi le rispettive sedute. Hong Kong registra un decremento dello 0,47% mentre Kuala Lumpur segna un +0,06% e Jakarta un -0,40%. Singapore mostra un calo dello 0,11% e Bangkok dello 0,56%. La borsa di Sydney avanza dello 0,48% mentre Mumbay segna un -0,24%.

Asia contrastata dopo lo status quo della Bank of Japan
Asia contrastata dopo lo status quo della Bank of Japan