Argentina, Banca Centrale alza tassi ma il peso crolla

(Teleborsa) – La Banca Centrale argentina sta tentando in tutti i modi di fermare il crollo del peso, che solo oggi (30 agosto 2018) ha registrato una flessione dell’11% nei confronti del dollaro. Il cambio USD/ARS sta scambiando a 38 pesos.  
L’istituto ha alzato il costo del denaro di 15 punti percentuali al 60%, portando il livello dei tassi al più alto al mondo. Si tratta del quinto rialzo dell’anno.

Ieri, 29 agosto 2018, il presidente argentino, Mauricio Macri, ha chiesto al Fondo Monetario Internazionale (FMI) di accelerare il versamento dei 50 miliardi di dollari previsti dal piano di salvataggio del paese. L’istituto guidato da Christine Lagarde ha spiegato che il Fondo lavorerà con l’Argentina “per rafforzare l’accordo e riesaminare le fasi del programma di aiuti”.

Argentina, Banca Centrale alza tassi ma il peso crolla