Aquarius chiede aiuto ma l’UE si sfila. Accordo con Spagna e Portogallo

(Teleborsa) – Il Portogallo annuncia un accordo con la Francia e la Spagna per l’accoglienza dei migranti Aquarius, la nave dell’Ong Sos Mediterranee bloccata in mare con 58 migranti a bordo. Lo scrivono i media francesi dopo che Parigi ha detto no allo sbarco a Marsiglia.

“In questo momento abbiamo 58 persone a bordo soccorse tra giovedì e sabato. Abbiamo avuto bel tempo, situazioni ideali per le partenze. Le condizioni meteo stanno peggiorando e nelle prossime ore aspettiamo mare con onde fino a 5 metri. Per questo diventa importante e fondamentale trovare un porto per sbarcare in sicurezza tutte queste persone”. Così uno dei soccorritori dell’Aquarius in un video su Twitter lanciava l’allarme chiedendo un porto sicuro.

L’UE si sfila: è senza bandiera europea, non impegna la nostra responsabilità”
“La situazione legale dell’Aquarius 2 è questa: è una nave senza bandiera europea, e ha operato in un’area di ricerca e salvataggio libica” quindi “non impegna la responsabilità europea. Nessuno Stato membro si è fatto avanti” per aiutare. Così Natasha Bertaud, portavoce della Commissione europea, in merito a un ruolo di coordinamento sulla vicenda della nave con 58 migranti a bordo.

E anche la Francia
Secondo fonti dell’Eliseo Parigi ha suggerito che la nave con i 58 migranti a bordo sbarchi a Malta piuttosto che a Marsiglia.

Aquarius chiede aiuto ma l’UE si sfila. Accordo con Spagna e&nb...