Apple, ricavi in calo per la prima volta in tredici anni

A pagarne le conseguenze soprattutto le vendite del suo “gioiello”: l'iPhone

(Teleborsa) – Si ferma la corsa dei ricavi di Apple che andati a gonfie vele per 13 anni di fila hanno subito una battuta d’arresto. A pagarne le conseguenze, soprattutto sulle vendite del suo “gioiello”: l’iPhone che per la prima volta nella sua storia sono scese su base annuale senza essere compensate dalle vendite di altri dispositivi.

Dalla trimestrale emerge che, il giro d’affari di Apple è stato pari a 50,6 miliardi, in ribasso del 13% circa dai 58 miliardi registrati nel primo trimestre del 2015. Le attese degli analisti erano pari a 51,97 miliardi.

L’utile netto si è fermato a 10,5 miliardi di dollari, in ribasso dai 13,6 miliardi dello stesso periodo dell’anno prima.

I profitti per azione si fermano a 1,90 dollari dai 2,33 dollari, sotto i 2 dollari per azione del consensus.

La società ha di conseguenza ha tagliato le stime sulle vendite per il prossimo trimestre, prevedendo ricavi compresi tra i 41 e i 43 miliardi di dollari, mentre il consensus è pari a 47,3 miliardi.

Una battuta d’arresto che Tim Cook, l’amministratore delegato del gruppo, ha descritto solo come una “pausa” e non un cambiamento di rotta dell’azienda. “Anche questo dovrebbe passare”, ha spiegato Cook nella conference call con gli analisti visto che, ha dichiarato Cook, “il futuro di Apple è molto brillante”.

Leggi anche:
Tanti auguri Apple: la mela morsicata compie 40 anni
Ti blocca il computer e chiede un riscatto: ecco il primo virus Apple

 

Apple, ricavi in calo per la prima volta in tredici anni