Apertura stabile per la Borsa di New York

(Teleborsa) – Apertura delle Borse americane in in chiaroscuro, con il Dow Jones che è sostanzialmente stabile e si posiziona su 30.158 punti; sulla stessa linea, incolore l’S&P-500, che continua la seduta a 3.690 punti, sui livelli della vigilia. Pressoché invariato il Nasdaq 100 (-0,13%); sulla stessa linea, sui livelli della vigilia l’S&P 100 (-0,19%).

I mercati sono fiduciosi del fatto che il Congresso possa approvare il pacchetto di aiuti bipartisan da 908 miliardi di dollari, ma hanno anche assorbito le pessime notizie sulle vendite al dettaglio, che sono risultate in forte calo, resgistrando il peggior dato degli ultimi 6 mesi, segno che la nuova ondata della pandemia sta rallentando l’economia.

In buona evidenza nell’S&P 500 il comparto utilities. Nel listino, i settori energia (-0,95%), sanitario (-0,60%) e telecomunicazioni (-0,51%) sono tra i più venduti.

Al top tra i giganti di Wall Street, McDonald’s (+0,83%), Home Depot (+0,76%), Boeing (+0,72%) e Microsoft (+0,67%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Pfizer, che ottiene -1,89%.

Calo deciso per United Health, che segna un -1,1%.

Sottotono Caterpillar che mostra una limatura dell’1,05%.

Sotto pressione Chevron, con un forte ribasso dell’1,05%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Baidu (+3,79%), NetApp (+3,14%), Dollar Tree (+2,09%) e Mylan (+1,96%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Dish Network, che continua la seduta con -8,21%.

Sessione nera per Moderna, che lascia sul tappeto una perdita del 5,07%.

In caduta libera Tesla Motors, che affonda del 2,02%.

Soffre Bed Bath & Beyond, che evidenzia una perdita dell’1,92%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Apertura stabile per la Borsa di New York