Aosta, PIano RegIonale Trasporti e studio ipotesi alternative

(Teleborsa) – Illustrato ad Aosta il Piano regionale dei Trasporti e dello studio delle ipotesi alternative per il collegamento mediante trasporto collettivo tra Pré-Saint-Didier e Courmayeur attraverso il dialogo e la condivisione delle strategie con i principali portatori di interesse. Lo ha presentato Luigi Bertschy, Assessore regionale agli Affari europei, politiche del lavoro, inclusione sociale e trasporti della Regione autonoma Valle d’Aosta, allo scopo di proporre soluzioni per migliorare infrastrutture e servizi e adottare una mobilità eco-friendly, fornendo un servizio di trasporti pubblici più moderno, rapido ed economico, offrendo agli utenti una valida alternativa ai mezzi privati. Al contempo si punta al miglioramento dei servizi di bigliettazione, con soluzioni più moderne come smartphone e carte di credito, e del traffico nelle autostrade.

Forte interesse ha destato la soluzione della tratta tram-treno (ovvero un tram che viaggia sui binari dei treni della ferrovia regionale “sospesa” dal 24 dicembre 2015), decisamente la migliore in termini prestazionali, fino a Pré-Saint-Didier, che dovrebbe spingersi a Courmayeur ed oltre (Skyway), dando così la possibilità di effettuare lungo il percorso più fermate, dotate al contempo di semafori agli incroci, come i vecchi passaggi a livello. Ciò permetterebbe di realizzare ad Aosta un collegamento a raso tra il centro e l’area a sud della ferrovia (F8), oggi separati dal fascio binari.

L’obiettivo dell’Assessore regionale è la creazione di un documento che soddisfi le necessità di un ammodernamento nel settore dei trasporti, e che possa andare incontro alle esigenze dei giovani, coinvolti nel dibattito attraverso le scuole, e di una mobilità più verde.

Aosta, PIano RegIonale Trasporti e studio ipotesi alternative