Ansaldo STS, nei nove mesi salgono i ricavi mentre scende l’utile

(Teleborsa) – Risultati a due colori per Ansaldo STS, che nei primi nove mesi del 2018 ha registrato un incremento del fatturato e una flessione dell’utile.

Gli Ordini al 30 settembre 2018 sono pari a 630,3 milioni di euro rispetto a 915,5 milioni di euro al 30 settembre 2017.

Il volume dei Ricavi è pari a 983,9 milioni di euro, in aumento di 38,9 milioni di euro rispetto al dato di 945,0 milioni di euro dei nove mesi del 2017; l’incremento è da attribuirsi al maggior avanzamento dei progetti in Italia e nell’area Asia Pacifico solo parzialmente compensato dalla minore produzione nel Resto d’Europa e Medio Oriente.

Il Risultato Operativo (EBIT) è pari a 80,8 milioni di euro, contro 84,5 milioni di euro del 30 settembre 2017; la redditività operativa (ROS) si attesta al 8,2% rispetto al 8,9% dello stesso periodo dell’anno precedente.

Il Risultato Netto ammonta a 61,1 milioni di euro, in diminuzione di 0,5 milioni di euro rispetto ai 61,6 milioni di euro rilevati al 30 settembre 2017.

La Posizione Finanziaria Netta (surplus/eccesso di cassa) del Gruppo è pari a (315,8) milioni di euro, in leggera riduzione rispetto al valore, sempre creditorio, di (357,5) milioni di euro registrati al 31 dicembre 2017 ed in aumento rispetto al consuntivo al 30 settembre 2017, pari a (295,7) milioni di euro.

A seguito del cambiamento della chiusura dell’anno fiscale da dicembre a marzo, Ansaldo ha indicato nuovi target per il periodo che va da gennaio 2018 a marzo 2019. Stima ricavi tra 1,68-1,78 miliardi, nuovi ordini tra 1,7-2,2 miliardi, un portafoglio ordini tra 6,45-7,05 miliardi, un ROS tra l’8-8,5% mentre la posizione finanziaria netta tra (300-380 milioni).

Invariato il titolo a Piazza Affari.

Ansaldo STS, nei nove mesi salgono i ricavi mentre scende l&#8217...