Ansaldo STS, il fondo Elliot dice no anche all’OPA migliorativa

(Teleborsa) – Resta sotto i riflettori l’OPA di Ansaldo STS a causa dell’atteggiamento non collaborativo del fondo Elliott, che ha ancora una volta detto no all’offerta della giapponese Hitachi. 

L’hedge fund statunitense aveva già rigettato l’OPA, prima della sua scadenza ad inizio febbraio, perché considerava il valore inadeguato. Questo aveva spinto la Consob a rivedere al rialzo il prezzo, da un valore iniziale di 9,50 euro a 9,899 euro, nonostante la contrarietà manifestata dall’offerente.

Ancora una volta, Elliott ha detto che l’OPA di Hitachi ancora sottovaluta considerevolmente la società e pertanto non intende portare in adesione le azioni detenute pari al 10,7% del capitale.

Venerdì scorso, Consob ha dato il via libera al supplemento dell’OPA, che conteneva la modifica del prezzo di offerta e la proroga del termine per l’adesione al 19 febbraio prossimo.

Ansaldo STS, il fondo Elliot dice no anche all’OPA migliorativa
Ansaldo STS, il fondo Elliot dice no anche all’OPA migliora...