Ansaldo STS, CdA delibera su alcuni consiglieri

(Teleborsa) – Il Consiglio di amministrazione di Ansaldo STS ha deliberato a maggioranza la sussistenza dei requisiti di indipendenza di Alberto de Benedictis, anche in considerazione di un parere pro veritate reso dal prof. Angelici, professore emerito di diritto commerciale, presso l’Università La Sapienza di Roma.

Inoltre, il Board ha censurato alcuni comportamenti di Giuseppe Bivona, consigliere eletto dalla lista di minoranza presentata dai Fondi Elliott, i quali costituiscono grave violazione dei doveri di amministratore: per eccesso di potere e conflitto di interessi con la Società. Dopo questa censura, il CdA ha deliberato all’unanimità l’incarico all’amministratore delegato Barr di valutare, insieme ad un penalista di fiducia della Società, la presentazione di un esposto/querela nei confronti di terzi, a seguito della diffusione di informazioni riservate della Società.

Ansaldo STS, CdA delibera su alcuni consiglieri