Anima in calo dopo dati raccolta deludenti

(Teleborsa) – Rosso per Anima Holding, che sta segnando un calo dell’1,31%.

La raccolta netta, nel mese di dicembre 2017, è stata negativa per circa 122 milioni di euro, per un totale da inizio anno positivo per circa 945 milioni di euro.

Il totale delle masse gestite del Gruppo Anima è stata pari a circa 94,4 miliardi di euro, grazie al consolidamento delle masse di Aletti Gestielle SGR (pari a oltre 19 miliardi di euro) avvenuto per effetto del closing dell’operazione di acquisizione in data 28 dicembre 2017.

Senza tenere conto dei patrimoni gestiti acquisiti, le masse al 31 dicembre 2017 sono risultate pari a circa 75,3 miliardi di euro, con un aumento di circa il 4% sul dato di fine dicembre 2016.

La tendenza ad una settimana del principale asset manager indipendente in Italia è più fiacca rispetto all’andamento del FTSE Italia All-Share. Tale cedimento potrebbe innescare opportunità di vendita del titolo da parte del mercato.

Segnali di rafforzamento per la tendenza di breve con resistenza più immediata vista a 6,127 Euro, con un livello di supporto a controllo della fase attuale stimato a 5,987. L’equilibrata forza rialzista di Anima Holding è supportata dall’incrocio al rialzo della media mobile a 5 giorni sulla media mobile a 34 giorni. Per le implicazioni tecniche assunte dovremmo assistere ad una continuazione della fase rialzista verso quota 6,267.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Anima in calo dopo dati raccolta deludenti