Anief, uscito report del Servizio Studi della Camera dei deputati

(Teleborsa) – Sono bastati pochi mesi della XXIII legislatura per cambiare faccia a buona parte della riforma di Matteo Renzi e a renderlo noto, nero su bianco, ci ha pensato un dettagliato report del Servizio Studi della Camera dei deputati, pubblicato in queste ore.

Nelle sue pagine sono riassunte tutte le novità introdotte nei primi mesi della XXIII legislatura e, per quelli riguardanti la scuola, sono citati il concorso riservato per infanzia e primaria, la caduta del vincolo dei 36 mesi per le supplenze, la fine degli ambiti territoriali e della esternalizzazione dei servizi per il personale Ata, la sostituzione del FIT con il vecchio concorso, il piccolo potenziamento del tempo pieno e l’abolizione dell’anno di tirocinio per diventare presidi.

Secondo Marcello Pacifico, presidente Anief : “Un nuovo cammino è iniziato ma rischia di fermarsi la volontà politica di risolvere il problema del precariato con una decisa revisione degli organici, anche su posti di sostegno, un maggior investimento di risorse, la stabilizzazione dei precari con 36 mesi, la riapertura delle GaE a tutto il personale abilitato. Soltanto così si combatte seriamente la precarietà, non certo con proroghe o vincoli come sulla mobilità. Mancano ancora strumenti di analisi adeguati e soluzioni definitive rispettose del diritto nazionale e comunitario.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Anief, uscito report del Servizio Studi della Camera dei deputati