Ancora vendite sui mercati europei

(Teleborsa) – Seduta negativa per i mercati del Vecchio Continente, in linea con la borsa di Milano, che si muove in rosso. 

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,246 dopo che gli indici PMI dell’Eurozona hanno mostrato una produzione in aumento a un ritmo più serrato del previsto. Seduta in lieve rialzo per l’oro, che avanza a 1.337,1 dollari l’oncia. Prevale la cautela sul mercato petrolifero, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che continua la seduta con un leggero calo dello 0,47%.

Piccolo passo verso l’alto dello spread, che raggiunge quota 138 punti base, mostrando un aumento di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari al 2,11%.

Tra i mercati del Vecchio Continente ancora sotto pressione Francoforte, che accusa un calo dello 0,83%. Scivola dell’1,20% Londra, mentre Parigi, evidenzia un deciso ribasso dell’1,14%. Scambi in flessione per la Borsa di Milano: -1,17% sul FTSE MIB

Andamento negativo a Piazza Affari su tutti i comparti. In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si manifestano nei comparti Media (-2,36%), Costruzioni (-1,93%) e Servizi per la finanza (-1,81%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, torna in positivo Brembo, +0,71% a fronte di un settore automotive che resta in difficoltà.

Tra gli assicurativi, si registra un piccolo passo in avanti per UnipolSai, che mostra un progresso dello 0,64%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Leonardo, che prosegue le contrattazioni a -3,13%.

In caduta libera anche Pirelli & C, che affonda del 2,79%. Pesante Exor, che segna una discesa di ben -2,45 punti percentuali.

Tra le banche, giù Banco BPM, -2,31%.

Ancora vendite sui mercati europei
Ancora vendite sui mercati europei