Anche FCA nel turbine delle emissioni truccate

(Teleborsa) – Brutta giornata Fiat Chrysler Automobiles, che passa di mano in perdita del 3,49%.

A dare una spinta al ribasso le  indiscrezioni di stampa che del periodico tedesco Bild am Sonntag  su un possibile coinvolgimento di Fiat nel caso dieselgate.

Secondo il quotidiano tedesco, le indagini del ministero avrebbero rilevato che la 500x sarebbe attrezzata con un software che interrompe il meccanismo di riduzione delle emissioni dopo 22 minuti. La conseguenza potrebbe essere il divieto di vendere alcune vetture di FCA Germania. 

Ad aggravare la posizione di FCA, il braccio di ferro tra Roma e Berlino, dopo che Fiat Chrysler la scorsa settimana ha disertato l’incontro indetto dal Ministero tedesco dei Trasporti tedesco, dove il Ministro Alexander Dobrind chiedeva a FCA di intervenire ad un colloquio in programma sull’indagine avviata da Berlino dopo lo scandalo dieselgate sulle emissioni dei gas di scarico.

FCA da parte sua,attraverso un portavoce conferma che i suoi veicoli sono conformi alla normativa vigente.

Lo scenario tecnico di Fiat Chrysler Automobiles mostra un ampliamento della trendline discendente al test del supporto 5,957 Euro con area di resistenza individuata a quota 6,187. La figura ribassista suggerisce la probabilità di testare nuovi bottom identificabili in area 5,833.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Anche FCA nel turbine delle emissioni truccate
Anche FCA nel turbine delle emissioni truccate