Anas: traffico in aumento a giugno, specie per la componente pesante

(Teleborsa) – Traffico ancora in crescita sulla rete stradale e autostradale di oltre 25 mila km gestita da Anas. Nel mese di giugno l’Indice di Mobilità Rilevata (IMR) dell’Osservatorio del Traffico registra un incremento del 2% circa rispetto al mese di maggio, che – ricordiamo – era già salito di oltre il 4% rispetto ad aprile 2016. Migliora del 2% su tutto il territorio il dato anche nel confronto con il mese di giugno dell’anno scorso, con punte del 5% per quanto concerne il traffico generato dai mezzi pesanti.

I dati del 2016 – come già accaduto nei mesi scorsi – si rivelano nettamente più interessanti rispetto al 2015 nell’ambito del segmento dei veicoli pesanti, sia a livello nazionale, dove il dato si attesta oltre il 5% rispetto all’anno passato, sia nella macro-area del Meridione con un più 7%. Rilevante, in particolare, l’incremento delle due isole maggiori: la Sicilia vola ad un +18%, dove continua ad essere determinante la riapertura della carreggiata in direzione Palermo dell’Autostrada A19 “Palermo-Catania”, in corrispondenza del viadotto Himera, avvenuta il 30 aprile scorso, mentre la Sardegna raggiunge un +8%. L’arteria più trafficata della rete Anas è il Grande Raccordo Anulare di Roma: lo scorso mercoledì 1° giugno è stato il giorno più trafficato con il passaggio di 166.584 veicoli.

Sempre oggi l’Anita, l’Associazione nazionale delle imprese di autotrasporto merci e logistica, ha diffuso i dati sugli incidenti con esito mortale in cui sono coinvolti mezzi pesanti sulle autostrade italiane, segnalando che nel primo semestre dell’anno, sono diminuiti del 3%. “Mentre gli incidenti con sole autovetture sono aumentati del 5,9%, la nostra categoria ha migliorato il dato complessivo e ha quindi contribuito a una maggiore sicurezza sulle autostrade” puntualizza Baumgartner presidente di Anita.

Anas: traffico in aumento a giugno, specie per la componente pesante
Anas: traffico in aumento a giugno, specie per la componente pesa...