Anas, Simonini: i commissari straordinari non bastano a risolvere i problemi

(Teleborsa) – Anas nel 2020 rispetto all’anno precedente ha bandito il 36% in più di gare, ha incrementato del 123% le visite ispettive su ponti e viadotti e ha registrato un +24% per quel che riguarda la produzione effettiva contabilizzata “nonostante il periodo di pandemia”. È quanto ha rivendicato l’amministratore delegato di Anas, Massimo Simonini, in audizione davanti alle commissioni Trasporti e Ambiente della Camera, sugli interventi infrastrutturali e sulla nomina di commissari straordinari.

Sul tema commissari, Simonini ha sottolineato che non bastano a risolvere i problemi. “Aiuta alla soluzione e alla velocizzazione di certe procedure, ma purtroppo nel decreto Semplificazioni alla fine non si è risolto uno dei nodi principali della criticità della filiera legata alle autorizzazioni: la parte legata ad ambiente e beni culturali che purtroppo non consentono nessuna deroga, né ai commissari né ai responsabili del procedimento. Il punto critico rimane sempre lo stesso”, ha spiegato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Anas, Simonini: i commissari straordinari non bastano a risolvere i pr...