Amministratore delegato FS Mazzoncini: le infrastrutture accorciano il Paese

(Teleborsa) – “Le infrastrutture accorciano il Paese. Bisogna immaginare che i flussi di movimento non saranno più dal Sud verso il Nord, ma l’inverso”. Così l’amministratore delegato di Fs Renato Mazzoncini descrive le linee guida del nuovo piano industriale e del completamento di grandi opere elaborato da Ferrovie dello Stato. “Abbiamo investito 5,7 miliardi di euro nella linea Napoli-Bari e 8,3 miliardi per la Napoli-Palermo – sottolinea nel dettaglio – e ci vorrà qualche anno per vederle, ma nel 2023 sarà completa la Napoli-Bari”.

L’Ad di Fs ammette poi che sono cambiate le condizioni di pagamento nel Sud, soprattutto in Campania che “era la maglia nera nei pagamenti. Ma oggi facciamo i decreti ingiuntivi alla Valle d’Aosta e non alla Campania”, precisa. 

Condizioni migliorate al punto, sottolinea Mazzoncini, che proprio la partecipata BusItalia Campania ha portato Fs a investire nel trasporto su gomma partendo da Salerno. “E’ la prima volta – spiega – che con la nostra partecipata scendiamo al di sotto di Roma per investire. E’ la dimostrazione che è possibile anche in territori finora considerati critici”.

Amministratore delegato FS Mazzoncini: le infrastrutture accorciano il Paese
Amministratore delegato FS Mazzoncini: le infrastrutture accorciano il...