Amministrative, Renzi: “PD ha dei problemi da affrontare. A Napoli il risultato peggiore”

(Teleborsa) – “Un dato molto difficile da commentare”. E’ così che il Premier Matteo Renzi, aprendo la conferenza stampa tenuta nella sede del PD tenta di spiegare l’esito del primo turno delle comunali. “Il PD ha dei problemi che deve affrontare e noi ci impegneremo”, ha spiegato Renzi anche se ha poi aggiunto: “io non ho detto che il risultato è negativo, e non lo penso” e avverte: “Occhio ai numeri. Perchè quasi dappertutto il PD sta sopra il 40 per cento nelle varie città”.

Il premier ha poi commentato i risultati di Roma, Napoli e Milano.

“A Roma Giachetti ha fatto un mezzo miracolo. La partita se la giocherà.  Volevamo – dice Renzi – fare meglio soprattutto a Napoli”, dove il Premier non può che constatare che nella città partenopea c’è stato “il risultato è il peggiore del PD. Per la città di Napoli abbiamo un grande problema, da qualche anno lì non riusciamo ad esprimerci. Vinciamo a Salerno e a Caserta, non esiste un problema Campania ma un problema Napoli”. Ed proprio sulla città di Napoli che Renzi non è contento e lancia la proposta del commissariamento.”La prossima Direzione nazionale farà una proposta, credo che sarà responsabilità politica del segretario di partito proporre una soluzione commissariale della città per ripartire da zero”, spiega il Premier che aggiunge: “a Milano, Sala è un ottimo  candidato , credo che al ballottaggio Sala avrà tutte le condizioni per farcela, segnalo che sta al 41,9 non al 30-25%. 

Parlando del risultati del centrodestra, Renzi, dice: “se guardate il centrodestra, a Roma la destra è andata male, divisa. A Milano e Trieste c’è, a Torino no. E’ molto difficile dare un quadro chiaro e uniforme del centrodestra, Berlusconi doppia la Lega a Milano: è merito di Parisi? Probabile. La destra per come l’abbiamo conosciuta è profondamente in fibrillazione ma continua a essere presente”.

E del M5S, Renzi dice “ottiene un risultato molto buono a Roma, un risultato buono a Torino anche se 11 punti sotto a Fassino. Il M5S credo vada in vantaggio a Carbonia ma poi fallisce clamorosamente la prova a Milano, Bologna, Trieste Napoli e in molte altre città”.

Ora non resta che attendere l’esito del ballottaggio, mentre il premier preannuncia che non farà nessun accordo con gli altri partiti. Tanto meno con Silvio Berlusconi. Tanto non serve. ““Non esiste più il voto omogeneo. L’elettore fa zapping con la scheda elettorale”, ha detto Matteo Renzi.

Alla domanda se il voto delle comunali avrà un’influenza al voto per il Referedum costituzionale il segretario risponde: “No, sono partite profondamente diverse. Ho detto che non avrei considerato valore nazionale delle elezioni amministrative e mi pare di essere stato un buon profeta nel dirlo per come sono andate”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Amministrative, Renzi: “PD ha dei problemi da affrontare. A Napo...