Amianto nel talco, condannata Johnson & Johnson

(Teleborsa) – Condanna esemplare per Johnson & Johnson, multinazionale statunitense che produce farmaci e prodotti per la cura personale. Un tribunale di St. Louis, Missouri, ha condannato la società a risarcire 22 donne, malate di cancro alle ovaie, che hanno individuato nei prodotti a basi di talco di Johnson & Johnson i responsabili delle loro malattie.

La denuncia delle donne riguarda la presenza all’interno dei prodotti dell’asbesto, un derivato dell’amianto,  di cui la società avrebbe nascosto la presenza al pubblico anche mediante la manomissione dei test. Al centro di una vera e propria bufera, dopo il verdetto la multinazionale ha immediatamente annunciato di voler fare ricorso, ritenendo il processo “fondamentalmente ingiusto”.

La giuria ha stabilito un risarcimento personale per ciascuna delle 22 donne pari a 25 milioni di dollari. Ha inoltre quantificato in 4,14 miliardi i danni punitivi, portando il totale a circa 4,7 miliardi.

Amianto nel talco, condannata Johnson & Johnson