American Express, balzo degli utili su rilascio di riserve per perdite su crediti

(Teleborsa) – American Express, società statunitense che opera nei servizi finanziari e di viaggio, ha registrato un utile netto di 2,3 miliardi di dollari, o 2,80 per azione, nel secondo trimestre dell’anno. Questo dato si confronta con un utile per azione di 0,29 dollari dello stesso periodo dello scorso anno e con gli 1,67 dollari attesi dal mercato. I ricavi totali (al netto degli interessi passivi) si sono attestati a 10,2 miliardi di dollari, in crescita del 33% rispetto ai 7,7 miliardi di dollari di un anno fa.

I risultati, sottolinea American Express, hanno riflesso l’impatto di 866 milioni di dollari (658 milioni di dollari al netto delle imposte) di rilasci di riserve di credito, principalmente guidati dalla “forte performance creditizia della società e dai continui miglioramenti delle prospettive macroeconomiche”.

“Guardando al futuro, siamo sempre più ottimisti sul fatto che lo slancio che abbiamo generato continuerà, data la forza che vediamo nel nostro core business, in particolare negli Stati Uniti, anche se il ritmo della ripresa rimane irregolare in diverse regioni del mondo – ha commentato Stephen J. Squeri, presidente e amministratore delegato – Sulla base delle tendenze attuali, siamo fiduciosi nella nostra capacità di rientrare nella fascia alta delle aspettative di utili per azione”.

(Foto: Jerome Cid / dreamstime.com)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

American Express, balzo degli utili su rilascio di riserve per perdite...