Amazon scommette sulla casa intelligente e sbarca nella domotica: transazione da 1 miliardo di dollari

Il colosso dell'e-commerce acquisisce Ring, produttore di campanelli e videocamere connessi a Internet

(Teleborsa) Continua senza sosta la scalata di Amazon che stavolta mette letteralmente piede, non solo metaforicamente, nelle case dei consumatori e sbarca nella domotica.

Il colosso dell’e-commerce che fa capo a Jeff Bezos ha acquisito Ring, società californiana specializzata in tecnologie per la casa intelligente. come ad esempio campanelli  che si possono collegare al proprio smartphone e soluzioni di videosorveglianza. L ’obiettivo di Ring è quello di prevenire reati in casa, come intrusioni o furti, con dispositivi intelligenti di sicurezza.
 
TRANSAZIONE DA 1 MLD DI DOLLARI – Top secret sulle cifre ufficiali dell’operazione, ma  il Financial Times parla di una transazione da un miliardo di dollari: tanto Amazon avrebbe sborsato per ottenere il controllo di Ring.

L’acquisizione consentirà ad Amazon di aumentare la propria presenza nei sistemi per l’automazione della casa (domotica), dove è già attiva da tempo con alcuni prodotti che sono in grado di collegarsi e dialogare con la sua assistente personale Alexa.

NON C’E’ NESSUNO A CASA? AMAZON CONSEGNA LO STESSO NELLA MASSIMA SICUREZZA – Una nuova frontiera, insomma, nel rapporto con i clienti sotto il segno della massima sicurezza-
Di sicuro, l’acquisizione di Ring, è una delle operazioni delle più rilevanti mai realizzate dal gigante dell’e-commerce che, tra l’altro,  segue l’acquisto della catena di supermercati statunitense Whole Foods  a giugno dell’anno scorso per 13,7 miliardi di dollari, oltre ad essere una tappa importantissima dopo il lancio, da parte di Amazon, del programma per consegne direttamente dentro casa grazie a videocamere e serrature intelligenti già testato nel 2017.
Lo scorso ottobre, infatti, il gruppo aveva lanciato Amazon Keys, servizio abbinato a Cloud Cam, la telecamera smart che consente di sorvegliare la propria casa: soluzione con cui l’azienda puntava a recapitare la merce ordinata sulla piattaforma online dentro le pareti domestiche dei clienti.

Con Ring, dunque, Amazon promette di portare a un altro livello ancora più alto la sicurezza in casa: il campanello smart è connesso a una camera che permette a chi lo possiede di vedere su smartphone, computer o speaker a marchio Echo chi si è presentato davanti alla propria porta di ingresso.
Che succederà dopo l’acquisizione? Sembra proprio che Ring continuerà a mantenersi autonoma da un punto di vista societario, condividendo informazioni, brevetti e conoscenze con Amazon.
Un importante passo avanti verso la sicurezza con Ring che è da anni impegnata nella impegnativa missione di contribuire a ridurre il crimine nei quartieri, attraverso strumenti di sicurezza per la casa certificati e accessibili.

“Saremo in grado di ottenere ancora di più
collaborando con una società creativa e incentrata sul cliente come Amazon. Non vediamo l’ora di far parte del team di Amazon, mentre lavoriamo per la nostra visione di quartieri più sicuri“, ha dichiarato un portavoce della società acquisita in una nota ufficiale.
Amazon scommette sulla casa intelligente e sbarca nella domotica: tran...