Amazon, multa da 746 milioni di euro per violazione del GDPR in UE

(Teleborsa) – La Commissione nazionale lussemburghese per la protezione dei dati (CNPD) ha inflitto una multa da 746 milioni di euro ad Amazon per violazione delle norme UE sulla privacy. A darne conto in una comunicazione alla SEC è lo stesso colosso statunitense dell’e-commerce, il quale afferma che la misura risale al 16 luglio 2021.

L’autorità lussemburghese sostiene che “il trattamento dei dati personali da parte di Amazon non è conforme al regolamento generale sulla protezione dei dati dell’UE”, il cosiddetto GDPR. Amazon ha detto di ritenere la decisione del CNPD “priva di fondamento” e ha annunciato ricorso.

“Non c’è stata alcuna violazione dei dati e nessun dato dei clienti è stato esposto a terze parti – ha detto un portavoce della società a CNBC – Questi fatti sono indiscussi. Siamo fortemente in disaccordo con la sentenza del CNPD e intendiamo presentare ricorso. La decisione relativa al modo in cui mostriamo ai clienti pubblicità rilevante si basa su interpretazioni soggettive e non testate della legge europea sulla privacy e la sanzione proposta è del tutto sproporzionata“.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Amazon, multa da 746 milioni di euro per violazione del GDPR in UE