Amazon in rosso dopo le critiche Trump al Postal Service

(Teleborsa) –

Lieve ribasso per il Amazon, che presenta una flessione dello 0,62% al N
asdaq, dopo che il Presidente USA Donald Trump ha sollecitato il servizio postale pubblico, United States Post Office, ad aumentare le tariffe praticate alle big dell’eCommerce. 

In un tweet, il Presidente ha criticato la società che si occupa del servizio postale e di spedizioni, affermando che “sta perdendo molti miliardi di dollari all’anno” e “fa pagare troppo poco” rendendo Amazon e gli altri spedizionieri più ricchi e il Post Office “più stupido e più povero”. 

Lo status tecnico di breve periodo di Amazon mette in risalto un ampliamento della performance positiva della curva con prima area di resistenza individuata a quota 1.182,6 dollari USA. Rischio di eventuale correzione fino al target 1.176,3. Le attese sono per un aumento della trendline rialzista verso l’area di resistenza 1.188,9.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Amazon in rosso dopo le critiche Trump al Postal Service