Alverà: “Snam pronta a investire 5 miliardi in 5 anni”

(Teleborsa) – L’assemblea degli azionisti di Snam ha dato il via libera al bilancio dell’esercizio 2016, al piano di incentivazione azionaria di lungo termine 2017-2019. L’Assemblea ha inoltre deliberato di destinare l’utile di esercizio, a titolo di dividendo di 0,21 euro per azione. La messa in pagamento del dividendo avverrà a partire dal 24 maggio 2017. Ha votato il 67,10% del capitale presente.

A prendere la parola davanti ai soci, l’amministratore delegato, Marco Alverà che in avvio dei lavori ha dichiarato. Dopo i “significativi obiettivi” realizzati nel 2016, Snam guarda avanti a un futuro “che si annuncia altrettanto ricco di sfide. Nei prossimi 5 anni – ha ricordato Alverà – investiremo circa 5 miliardi di euro, di cui 4,7 miliardi di euro per progetti in Italia.

Quanto agli obiettivi raggiunti nel 2016, il numero uno di Snam ha citato “primo tra tutti l’obiettivo industriale della separazione da Snam del business della distribuzione di gas naturale in Italia conseguito tramite una complessa operazione” che ha avuto efficacia il 7 novembre scorso, data di inizio delle quotazioni di Italgas con il ritorno a Piazza Affari della società dopo tredici anni dal delisting del 2003. “Ad esito di tale operazione – ha ricordato il numero uno di Snam – sono emersi due gruppi distinti, ciascuno focalizzato sul proprio business, con obiettivi chiaramente identificati e percepibili dal mercato e una struttura operativa e finanziaria ideale per valorizzare al meglio le rispettive opportunità di sviluppo strategico”. 

Non poteva mancare un accenno gasdotto Tap-Trans Adriatic Pipeline (TAP) che tanto sta facendo discutere.  Snam ha una partecipazione nel progetto del 20% insieme ad altri cinque azionisti. Alverà sulla questione ha precisato che “i disagi e gli aggravi sono pressocché nulli”.

Alverà: “Snam pronta a investire 5 miliardi in 5 anni̶...