Alta tensione Roma-Bruxelles: “Italia paghi contributi nei tempi stabiliti”

(Teleborsa) – Sempre più tirate le relazioni diplomatiche fra il governo italiano e la Commissione europea, a causa dellamancata soluzione della questione migranti e delle minacce lanciate nei giorni scorsi dal vicepremier Luigi Di Maio sulla possibilità di bloccare i contributi dell’Italia all’UE.

Tutti gli stati dell’UE si sono assunti l’obbligo di pagare i contributi nei tempi stabiliti. Tutto il resto sarebbe una violazione dei trattati che comporterebbe penalità”, ha detto il commissario europeo al bilancio, Gunther Oettinger in una intervista ad un quotidiano tedesco, rispondendo alle provocazioni del leader del M5S.

“L’Italia ha conquistato il nostro appoggio nell’affrontare la crisi migratoria e le sue conseguenze” ha aggiunto il commissario, mettendo in guardia Roma dal “mischiare la questione migratoria con il bilancio UE”.

Per tutta risposta Di Maio dal Cairo, dove è in visita ufficiale, ha confermato la volontà di mantenere il Veto sul bilancio europeo, affermando che “il commissario Oettinger continua ad esternare ogni giorno da quando gli abbiamo detto che non gli diamo i soldi. Non li abbiamo sentiti quando gli abbiamo chiesto una mano sull’immigrazione. L’unica cosa che capisce questa UE è quando cominci a toglierli i soldi”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alta tensione Roma-Bruxelles: “Italia paghi contributi nei tempi...