Alta tensione fra Turchia e UE: dopo i rifugiati attacco alla Mogherini

(Teleborsa) – Resta alta la tensione fra la Turchia e l’UE, in un cortocircuito diplomatico che rischia di far saltare anche gli accordi assunti sui rifugiati. 

Dopo il botta e risposta fra Ankara e Bruxelles sulla questione dei visti, il Presidente turco Erdogan ha attaccato l’UE ed il suo capo della diplomazia Federica Mogherini sula questione del golpe in Turchia. 

“C’è stato un golpe contro la democrazia che ha fatto 238 martiri e nessuno è venuto qui”, ha dichiarato piuttosto seccato il leader turco, rispondendo alle critiche fatte nei giorni scorsi dall’Alto Rappresentante europeo alla politica estera, Federica Mogherini, che si era espressa contro le “purghe” usate dal governo contro gli autori del golpe.

“Se venisse bombardato il Parlamento italiano che cosa succederebbe?” ha aggiunto Ergogan in una intervista a Rai News 24, domandandosi “l’Occidente è da parte della democrazia o del golpe?”.

Dal canto suo, l’UE si è detta “sorpresa” di questa posizione ed ha ribadito che il suo capo della diplomazia ha “chiaramente condannato il tentato colpo di Stato” in Turchia. 

Erdogan che l’ha anche con l’Italia, per l’indagine sul figlio a Bologna, e con gli Stati Uniti, per aver protetto la rete di Fethullah Gulen, accusato di aver orchestrato il golpe. 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alta tensione fra Turchia e UE: dopo i rifugiati attacco alla Mogherin...