Alstom, al via il nuovo piano strategico AiM

(Teleborsa) – Un nuovo ambizioso piano strategico per Alstom che aspira a far ingrandire ancor di più uno dei maggiori gruppi industriali ferroviari. Il gruppo francese ha presentato il nuovo piano battezzato AiM – Alstom in Motion, aggiornando gli obiettivi per il 2023, che si preannunciano interessanti.

“Dopo aver sfruttato bene la strategia 2020, ed essendo diventati uno dei leader più globali sul mercato, ora sfrutteremo l’innovazione e l’efficienza del nostro portafoglio di servizi e prodotti per espandere la nostra presenza”, ha detto il Presidente e Ad di Alstom, Henri Poupart-Lafarge, ai margini dell’Investor Day per analisti finanziari ed investitori.

“Sovraperformando il mercato – continua il Presidente – il Gruppo ha raggiunto gli obiettivi di crescita organica delle vendite e ha raggiunto un’ottima crescita media del 5,5% all’anno.

I target – Nel periodo 2019-2023, le vendite dovrebbero avere un tasso di crescita medio annuo intorno al 5%, sovraperformando la crescita stimata del mercato (3% circa), il margine EBIT corretto dovrebbe raggiungere circa il 9%, beneficiando in particolare dell’impatto delle misure di efficienza operativa. Entro il 2022/23, la conversione dal reddito netto al free cash flow dovrebbe essere superiore all’80%, guidata dalla stabilizzazione degli investimenti a circa il 2% delle vendite nel medio termine e dalla stabilità a medio termine del capitale circolante. Alstom condurrà una politica disciplinata di investimento e di crescita esterna per sostenere il suo sviluppo e creare valore. Alstom introdurrà, già nell’anno fiscale corrente, una politica dei dividendi con un rapporto di pay-out compreso tra il 25% e il 35%.

La strategia AiM, inoltre, si basa sulle ambizioni del Gruppo di consolidare la propria posizione in ciascuna: cercando di diventare leader indiscusso nei servizi, dove punta ad accrescere la quota dal 35% al 40%, sfruttando la propria presenza in tutto il mondo; conquistando sempre più leadership di mercato e di prodotto grazie alla digitalizzazione; espandendo la sua leadership nel materiale rotabile e nei sistemi grazie all’espansione geografica.

Elemento importante è anche la mobilità verde e intelligente, che sta portando ad una trasformazione del mercato. Alstom ha riconosciuto sei aree prioritarie per confermare la sua leadership nel settore “verde”: eco-design e produzione, treni autonomi, multi-modalità e gestione del flusso, mobilità ferroviaria, elettro mobilità stradale, trazione verde e rendimento energetico.

In casa Alstom, anche l’innovazione è al centro della cultura imprenditoriale, con più di 6.000 brevetti già rilasciati, che causano inevitabilmente una crescita stimata del mercato sovraperformandola. Si condurrà, con il Gruppo francese, una politica disciplinata di investimento e di crescita esterna per sostenerne lo sviluppo e creare valore.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alstom, al via il nuovo piano strategico AiM