Alstom, a Savigliano festeggiati il treno jazz ultimo della serie e i “primi passi” in linea dei “Pop”

(Teleborsa) – Savigliano, provincia di Cuneo, punto di arrivo della prima ferrovia del Nord Italia voluta e inaugurata nel 1853 da Camillo Benso, Conte di Cavour, prima Ministro e poi, dal 1852 al 1859, Presidente del Consiglio del regno di Sardegna. Cittadina a forte tradizione industriale e, appunto, ferroviaria dall’inizio dell’era della rotaia, la fabbrica di Savigliano, già di proprietà Fiat e non a caso località nota come “Città del Pendolino”, dal 2001 acquisita da Alstom, è centro di eccellenza mondiale del Gruppo ferroviario francese per la costruzione dei treni regionali oltre che dei convogli Alta Velocità ad assetto variabile, tecnologia nata proprio in questa sede all’inizio degli anni ’70 con la progettazione e i primi passi appunto del “Pendolino”.

E nell’impianto di Savigliano, presenti Michele Viale, Amministratore Delegato di Alstom Ferroviaria, Marco Della Monica, Direttore Regionale Trenitalia Piemonte e Davide Viale, Direttore sito Alstom di Savigliano, l’Azienda ha voluto celebrare la realizzazione del 136 esimo treno “Jazz” dedicato al trasporto regionale, l’ultimo del programma, destinato ad esser consegnato nei prossimi giorni alla Regione Campania. Festeggiamenti che hanno compreso l’appena nato “Pop”, l’innovativo convoglio da poco più di un mese entrato in servizio con i primi 3 esemplari dei 47 ordinati sulle linee dell’Emilia-Romagna destinato a produrre con le sue caratteristiche d’avanguardia un forte e significativo cambiamento per i viaggi dei pendolari, all’insegna del confort, della velocità, della sicurezza e della salvaguardia dell’ambiente.

Un progetto di successo è quello conseguito dal “Jazz”, che vede in circolazione nella flotta regionale Trenitalia 136 treni Alstom della famiglia Coradia in 11 regioni italiane, dal Trentino alla Sicilia. A cui hanno appena cominciato a unirsi i primi dei 150 “Pop” previsti dal contratto quadro con la società del Gruppo Ferrovie dello Stato..

L’ingegner Marco Della Monica, Direttore Regionale per il Piemonte di Trenitalia, ha parlato a Teleborsa della consolidata partnership costruttore-gestore:

“Il Piemonte è proprio un esempio di questa collaborazione che si è sviluppata negli anni. Infatti oggi in Piemonte circolano ben 52 treni Minuetto, circolano anche 14 treni Jazz che è l’ultimo treno della serie che oggi viene festeggiato. Circoleranno in Piemonte, come in tutta Italia, i nuovi treni Pop che saranno parte della rivoluzione per i pendolari e per le persone che utilizzano i nostri servizi regionali in tutta Italia.

Quando cominceranno a circolare i treni Pop qui in Piemonte?

“Saranno parte della flotta dei nuovi servizi ferroviari metropolitani di cui Trenitalia è stata protagonista con la partecipazione alla gara che si è recentemente chiusa. Fra qualche mese, non appena sarà stipulato il contratto di servizio con la Regione Piemonte, potremo sapere quando sarà previssto l’ingresso in esercizio di questi treni.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alstom, a Savigliano festeggiati il treno jazz ultimo della serie e i ...