Alphabet, bilancio positivo: boom di utili

(Teleborsa) – Primo trimestre del 2018 con utili e ricavi in rialzo per Alphabet, colosso tecnologico che controlla Google. Nei primi tre mesi dell’anno, la società ha messo a segno un risultato netto per 9,4 miliardi di dollari, un balzo del 73% rispetto ai 5,4 miliardi del primo trimestre del 2017.

I ricavi sono saliti del 26% a 31,15 miliardi, sopra le previsioni del mercato che erano per 30,29 miliardi. Nel segmento Google il fatturato è stato 31 miliardi, in aumento dai 24,6 miliardi dei primi tre mesi del 2017. Gli utili per azione sono saliti di 3,4 dollari per effetto delle nuove regole contabili. Senza questo contributo l’EPS si è attestato a 9,28 dollari. 

I ricavi sono saliti del 26% a 31,15 miliardi, sopra le previsioni del mercato per 30,29 miliardi.

Le vendite generate da pubblicità sono state di 26,64 miliardi, in rialzo dai 21,41 miliardi di un anno prima. Il costo per acquisire traffico è però balzato a 6,28 miliardi da 4,62 miliardi arrivando al 24% dei ricavi pubblicitari di Google. Le spese per capitale sono cresciute a 7,3 miliardi di dollari, laddove il mercato prevedeva una spesa di 3,5 miliardi.

Ruth Porat, direttore finanziario di Alphabet, ha detto in una nota che “l’azienda ha un insieme chiaro di opportunità entusiasmanti davanti a se’ e la nostra crescita forte ci consente di investire in esse con sicurezza”.
 
Il titolo Alphabet ha chiuso ieri al Nasdaq in perdita dello 0,33%.

Alphabet, bilancio positivo: boom di utili