Alleanza, Passero: “Con Wsalute l’accesso alle cure diventa facile e economico “

(Teleborsa) – Alleanza ha presentato oggi Wsalute, una soluzione che rappresenta una netta accelerazione del Gruppo nel segmento della protezione e dell’assistenza sanitaria, ma soprattutto si presenta come una soluzione innovativa, semplice, efficiente per garantire il diritto alle cure dei clienti ed un’assistenza continua da parte di personale specializzato. Il segmento protezione è anche uno di quelli che sta evidenziando la performance più brillante in termini di crescita del fatturato. Ne ha parlato a Teleborsa l’Amministratore delegato di Alleanza Assicurazioni, Davide Passero.

Alleanza rinnova il proprio impegno al fianco delle famiglie con Wsalute. C’è ne parla?

“Stiamo attraversando una fase molto importante per quanto riguarda il settore della salute in Italia. Un settore in cui il SSN è sempre più associato alla sanità privata”.

“Gli italiani spendono fra i 35 ed i 40 miliardi ogni anno per spese sanitarie, pagando di tasca propria. E devono far ricorso molto spesso a risparmi in misura anche importante. Vi sono poi alcuni che devono ricorrere a prestiti per curarsi, perché l’assicurazione sanitaria in Italia è poco sviluppata rispetto agli altri paesi europei: abbiamo un 1% di premi sul PIL dove la media europea arriva al 2,8-3%”.

“C’è quindi uno sforzo che deve esser fatto e noi con Wsalute cerchiamo di andare incontro a questa crescente sensibilità della popolazione, con una soluzione assicurativa che non prevede l’indennizzo ad un evento patologico, ma prevede l’accesso gratuito alla cura gratuito”.

“Abbiamo una centro che abbiamo chiamato “concierge” salute, che è in grado di orientare i nostri clienti verso le migliori case di cura: sono circa 2.500 fra ospedali e case di cura fra cui Humanitas, il Gemelli di Roma, Gruppo San Donato, tutti accessibili tramite la nostra card Wsalute e senza alcun esborso. Assieme a questo, per le cure ambulatoriali, il network mette a disposizione tariffe agevolate per gli interventi ambulatoriali di più basso livello, con sconti rispetto al prezzo al pubblico nell’ordine del 40%. La nostra soluzione offre poi una copertura in termini di prevenzione ed assistenza, con un servizio di teleconsulto attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Infine, c’è anche il tema dell’assistenza domiciliare, per i casi di assistenza domestica post intervento chirurgico”.

“Quindi si tratta di una soluzione assicurativa che cerca di rispondere, non tanto al tema indennizzo monetario, ma dell’accesso alle migliori cure senza necessità di sborsare denaro”.

Gli ultimi 9 mesi di Alleanza hanno segnato una crescita. Quali sono i segmenti che hanno performato meglio?

“Nel 2021 stiamo crescendo del 13% sul 2020, anno che avevamo chiuso con un fatturato di 5,6 miliardi. Questa crescita è circa il doppio di quella del mercato che sta registrando un +7%. Il 2021 segnerà qundi un nuovo record storico nei dati di fatturato della compagnia che ha una storia di oltre 120 anni”.

“In particolare il segmento della protezione, che è quello su cui stiamo puntando da qualche anno, ha superato nel 2020 i 200 milioni di euro e risulta in crescita del 35% fino a settembre. Contiamo di chiudere l’anno con questo trend se non addirittura in accelerazione”.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alleanza, Passero: “Con Wsalute l’accesso alle cure divent...