Alleanza Assicurazioni, Passero: “Impegnati nella protezione delle famiglie a 360 gradi”

(Teleborsa) – “Abbiamo l’ambizione di dare il nostro contributo affinché in Italia ci sia una maggiore diffusione della copertura assicurativa dell’abitazione”. Un obiettivo che, come spiega Davide Passero, ceo di Alleanza Assicurazioni, la compagnia sta perseguendo con il lancio di un nuovo prodotto modulare rivolto a coloro che, dalla cyber security ai danni catastrofali, vogliono coprire i diversi tipi di rischio a cui è esposta la loro casa di proprietà.

Alleanza entra nel settore casa. Da cosa è dettata questa scelta, quali sono le nuove esigenze?

“La nostra compagnia da qualche anno si sta impegnando fortemente sul tema della protezione a 360 gradi delle famiglie che serviamo. In Italia, come sappiamo, il tema della protezione è rilevante perché siamo un paese strutturalmente sotto assicurato quindi i clienti si espongono a dei rischi e non sempre hanno delle coperture adeguate. Questo riguarda in particolar modo il settore della casa perché in Italia la proprietà dell’abitazione è molto diffusa: 3 famiglie su 4 vivono in case di proprietà e la casa rappresenta il primo obiettivo di acquisto e investimento dei propri risparmi. È un bene prezioso che, tuttavia, paradossalmente è poco protetto. Infatti solo un italiano su 5 ha un’assicurazione sulla casa e, molto spesso, questa assicurazione copre solo i danni derivanti da incendio, scoppio, ma non i danni catastrofali che sono assolutamente rilevanti. Non parlo solo di terremoti ma, visti i cambiamenti del clima, anche di inondazioni. Con questa nuova offerta cerchiamo di dare una risposta all’esigenza di coloro che vogliono, in maniera modulare, coprire i diversi tipi di rischio a cui la loro abitazione di proprietà è esposta”.

Si può dire che l’innovazione è il fil rouge che caratterizza la nuova offerta. Cyber sicurezza, attenzione al digitale e ai danni catastrofali: le famiglie stanno imparando a proteggersi da nuovi rischi?

“Nell’ultimo anno, a causa della situazione che abbiamo vissuto, la consapevolezza dei rischi è fortemente aumentata. Tutte le ricerche rilevano una maggiore attenzione ai rischi a cui si è esposti. Vi è, inoltre, sul fronte del digitale un rischio emergente. Nell’ultimo anno le famiglie hanno dovuto imparare a utilizzare il digitale o ne hanno intensificato l’utilizzo e oggi il 48% delle famiglie ha sviluppato una consapevolezza dei rischi di perdita di dati, cyber bullismo – tema molto importante per le famiglie con figli – furto di identità. In tale scenario una delle risposte che diamo con questa nuova offerta assicurativa è anche quella di avere un programma di digitale sicuro che copra questo tipo di rischi. Sono nuove modalità di rischio che richiedono di essere in sintonia con lo spirito dei tempi”.

Da Alleanza casa green al sostegno alla Croce Rossa. Alleanza rinnova il suo impegno nella sostenibilità?

“La sostenibilità è uno dei filoni al centro dell’Agenda 2030 dell’Onu dove, tra i tanti aspetti, rientra anche l’educazione finanziaria che noi cerchiamo di accompagnare con elementi che si rivolgono anche a temi molto concreti di sostenibilità. Abbiamo avviato già da qualche anno una collaborazione con la Croce Rossa italiana alla quale, in questo momento, destineremo una parte delle risorse che verranno raccolte da questo nuovo prodotto casa. Al tempo stesso abbiamo pensato di dare un’attenzione particolare a quei clienti che hanno fatto delle scelte ‘green’ per l’abitazione – un altro tema importante e all’ordine del giorno – riconoscendo loro delle agevolazioni. Come tutte le grandi organizzazioni ritengo, infatti, che anche noi dobbiamo dare un contributo affinché le linee guida dell’Onu trovino una concreta attuazione anche nel nostro Paese”.

Alleanza segna anche quest’anno un trend positivo nei risultati, nonostante un mercato a segno negativo. Ce li commenta?

“Il 2020 è stato un anno durissimo nel corso del quale il settore assicurativo ha subito una contrazione dell’8% per quanto riguarda il comparto Vita, mercato principale di riferimento per Alleanza. In tale mercato noi siamo riusciti, tuttavia, a dimostrare estrema resilienza. Il 2019 aveva segnato il record di produzione della compagnia nei 123 anni di storia. Risultato che nel 2020 siamo riusciti a confermare con 2.7 miliardi di nuova produzione. Dunque non abbiamo superato il record ma l’abbiamo eguagliato e fare questo in un anno come il 2020 ci rende molto orgogliosi. È stato un anno molto difficile, con grande dispendio di energie abbiamo dovuto imparare come tutti a fare cose nuove, però poi quando i risultati ritornano è sempre una grande soddisfazione”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alleanza Assicurazioni, Passero: “Impegnati nella protezione del...