Allarme Fitch sull’Italia. Spread a un soffio di 180 punti. Piazza Affari va giù

(Teleborsa) – “L’accordo di governo tra i due partiti più populisti ed euroscettici d’Italia, aumenta i rischi per il profilo di credito della nazione, soprattutto attraverso un allentamento fiscale e potenziali danni alla fiducia”. E’ l’allarme lanciato dall’agenzia Fitch che sottolinea come il rischio dipenda da quanto Movimento Cinque Stelle e Lega saranno in grado di applicare il programma.

Sulla scia della notizia diffusa dall’agenzia di rating, lo spread tra BTP e Bund è volato a 178 punti base, a un soffio da quota 180, mentre il BTP con scadenza 10 anni riporta un rendimento del 2,32%.

Anche Piazza Affari ha peggiorato la performance ampliando il ribasso della prima parte della seduta. Forte calo del FTSE MIB (-1,63%), che ha toccato 23.068 punti. 

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, in primo piano Saipem, che mostra un forte aumento del 2,58%.

Decolla Fiat Chrysler, con un importante progresso del 2,19%. CNH Industrial avanza dell’1,67%.

I più forti ribassi, invece, si verificano sulle banche, in particolare su Intesa Sanpaolo, che continua la seduta con -7,50%. In caduta libera UnipolSai, che affonda del 6,83%. Pesante Banca Generali, che segna una discesa di ben -4,92 punti percentuali. Seduta drammatica per Generali Assicurazioni, che crolla del 4,81%.

Il contratto di governo che sarebbe alla base di un esecutivo Lega-Movimento cinque stelle “è incoerente con l’obiettivo affermato di ridurre il debito pubblico” – continua Fitch – secondo cui l’effetto espansivo del reddito di cittadinanza, della flat tax e della revisione della riforma Fornero sulle pensioni “non sarebbero controbilanciati” dalla riduzione dell’evasione fiscale e dalla scure sui condoni.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Allarme Fitch sull’Italia. Spread a un soffio di 180 punti. Piaz...