Allarme credito in Eurozona: in forte calo i prestiti alle aziende

(Teleborsa) – Rallenta la crescita della massa monetaria M3 della Zona Euro a dicembre. Su base annua si è verificato incremento del 4,7% rispetto al +5% del mese precedente e al 5,2% di ottobre, risultando nettamente inferiore alle attese degli analisti che erano per un aumento del 5,2%.

Lo comunica la Banca Centrale Europea (BCE) precisando che nel trimestre ottobre-dicembre la variazione è stata pari in media al 5%.

Scalano le marce anche la massa monetaria M1 dal 10,7% all’11,1% di novembre e i prestiti al settore privato. Questi ultimi hanno evidenziano una crescita del 2,3%, pure in rallentamento rispetto al +2,6% del mese precedente.

Nel dettaglio, la crescita annua dei prestiti bancari alle famiglie, pari a +1,9%, è rimasta sullo stesso livello registrato a novembre.

Desta invece preoccupazioni l’attività creditizia verso le imprese, dove la crescita annua dei prestiti è tornata su livelli anemici a +0,3% da +0,7% di novembre. Da rilevare che quest’ultimo dato è stato rivisto al ribasso da +0,9%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Allarme credito in Eurozona: in forte calo i prestiti alle aziende