Allarme Brembo: proposta sospensione dividendo, titolo a picco

(Teleborsa) – Tempi duri per la bergamasca Brembo, specialista in sistemi frenanti per auto, che ha annunciato la sospensione del pagamento del dividendo a causa delle ripercussioni negative dell’emergenza coronavirus. Il titolo Brembo quotato a Piazza Affari sta accusando il colpo e perde in borsa circa l’8% a 8,13 euro.

Il CdA, riunitosi oggi d’urgenza, ha deliberato la modifica della proposta di dividendo sugli utili dell’esercizio 2019 della Capogruppo Brembo, a causa del “significativo cambiamento dello scenario economico globale” e del dilagare della pandemia da virus COVID-19. Adottando un approccio prudenziale, al fine di sostenere la solidità patrimoniale del Gruppo e contenere i futuri impatti economico-finanziari, il Consiglio ha quindi deciso di sospendere la delibera di distribuzione dei dividendi sugli utili 2019 già approvata il 9 marzo. Il dividendo sugli utili 2019 sarà eventualmente proposto quando l’attuale situazione legata al COVID-19 sarà superata. Pertanto, alla prossima Assemblea convocata per il 23 aprile 2020 sarà proposto di riportare a nuovo l’utile dell’esercizio 2019 della Capogruppo.

Quanto al prevedibile impatto del Covid-19 sui risultati 2020, Brembo afferma che “è difficile esprimere previsioni quantitative”, stando alla continua evoluzione della crisi sanitaria, ma “si presume saranno di entità significativa nei primi trimestri del 2020″. Le attività in Italia localizzate perlopiù fra Bergamo e Brescia sono sospese dal 16 al 29 marzo. A livello globale gli effetti del COVID-19 si sono manifestati esclusivamente in Cina, dove le attività produttive sono gradualmente ripartite. La presenza globale del Gruppo e la diversificazione dei prodotti e dei segmenti di mercato hanno finora parzialmente mitigato gli effetti del COVID-19 sulle attività produttive a livello globale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Allarme Brembo: proposta sospensione dividendo, titolo a picco