All’aeroporto di Lamezia tamponi su base volontaria

(Teleborsa) – Iniziati questa mattina, lunedì 6 luglio, nell’aeroporto di Lamezia i tamponi a campione, su base volontaria, per i turisti in arrivo in Calabria. D’intesa con Sacal, la società di gestione aeroportuale, è stato predisposto nel piazzale esterno dello scalo internazionale lametino una sorta di check point dove, a partire dalle 8 di questa mattina, i sanitari messi a disposizione dalla centrale operativa Suem 118 hanno sottoposto a tampone i passeggeri provenienti da Bergamo e dalla Svizzera. Le analisi saranno gestite e processate dal dipartimento Prevenzione dell’Asp di Catanzaro.

Il servizio sarà attivo per tutto il periodo estivo. La campionatura sarà eseguita sui voli ritenuti particolarmente a rischio, quelli provenienti dalla Lombardia e i voli internazionali con l’obiettivo di testare la “salute” dei turisti che hanno scelto la Calabria per trascorrere le proprie vacanze. Una sorta di servizio di prevenzione che si integra a quello già attivo da tempo e realizzato dai dipartimenti di Prevenzione delle aziende sanitarie provinciali.

Come noto, chi rientra in Calabria da altre regioni d’Italia è obbligato a registrarsi sul portale della Regione Calabria per poi sottoporsi in maniera volontaria a tampone.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

All’aeroporto di Lamezia tamponi su base volontaria