Alla deriva la Borsa americana

(Teleborsa) – Partenza negativa per la borsa di Wall Street, come preannunciato dall’andamento debole dei futures statunitensi, con il nervosismo tra gli investitori riacceso dal collasso storico dei prezzi del petrolio. Ad aggiungere un fattore di incertezza sono i dubbi sulle condizioni di salute del leader nordcoreano Kim Jong Un.

Sul fronte macro, in agenda oggi soltanto la vendita di case esistenti.

Sulle prime rilevazioni, la piazza di New York, che affonda con una discesa del 2,47%; sulla stessa linea, profondo rosso per lo S&P-500, che retrocede a 2.764,88 punti, in netto calo del 2,06%. In forte calo il Nasdaq 100 (-1,73%), come l’S&P 100 (-2%).

Andamento negativo negli States su tutti i comparti dell’S&P 500. Tra i più negativi della lista del paniere S&P 500, troviamo i comparti energia (-2,80%), finanziario (-2,74%) e materiali (-2,38%).

In questa pessima giornata per la Borsa di New York, nessuna Blue Chip mette a segno una performance positiva.

Le più forti vendite si manifestano su IBM, che prosegue le contrattazioni a -5,78%.

In caduta libera United Technologies, che affonda del 5,72%.

Pesante DOW, che segna una discesa di ben -4,43 punti percentuali.

Seduta drammatica per Caterpillar, che crolla del 4,42%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Viacom (+3,24%), Moderna (+3,03%) e Netflix (+0,87%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Illumina, che prosegue le contrattazioni a -4,14%.

Sensibili perdite per Mattel, in calo del 4,13%.

In apnea Tripadvisor, che arretra del 3,93%.

Vendite su Vodafone, che registra un ribasso del 3,84%.

(Foto: © Frederic Prochasson | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alla deriva la Borsa americana