Alla deriva la Borsa americana

(Teleborsa) – Avvio in ribasso per la borsa di Wall Street dopo il forte rialzo messo a segno la vigilia, mentre si attende di avere maggiori indicazioni sulle misure per contrastare l’impatto economico del coronavirus. Il Dow Jones affonda con una discesa del 2,72%; sulla stessa linea, si abbattono le vendite sullo S&P-500, che continua la giornata a 2.814,44 punti, in forte calo del 2,35%. In forte calo il Nasdaq 100 (-1,9%), come l’S&P 100 (-2,3%).

Sul fronte macro, accelera leggermente la crescita dell’inflazione negli Stati Unitia febbraio. Secondo il Bureau of Labour Statistics (BLS) americano, i prezzi al consumo hanno registrato un aumento dello 0,1% su base mensile, stessa variazione di gennaio. Le stime di consensus erano per un +0,2%.

In discesa a Wall Street tutti i comparti dell’S&P 500. Nella parte bassa della classifica del paniere S&P 500, sensibili ribassi si manifestano nei comparti energia (-3,38%), finanziario (-3,08%) e materiali (-3,02%).

Giornata da dimenticare per tutte le Blue Chip del Dow Jones, che mostrano una performance negativa.

I più forti ribassi si verificano su Nike, che continua la seduta con -4,39%.

Seduta drammatica per DOW, che crolla del 3,92%.

Sensibili perdite per Travelers Company, in calo del 3,45%.

In apnea 3M, che arretra del 3,18%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Moderna (+4,19%), Viacom (+3,24%), Gilead Sciences (+2,30%) e Regeneron Pharmaceuticals (+1,59%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Vodafone, che continua la seduta con -5,14%.

Tonfo di Western Digital, che mostra una caduta del 4,84%.

Lettera su American Airlines, che registra un importante calo del 4,65%.

Affonda Tripadvisor, con un ribasso del 4,57%.

(Foto: © Ton Snoei | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alla deriva la Borsa americana