Alla deriva la borsa americana

(Teleborsa) – Giornata nera per la Borsa di New York, che affonda con una discesa dell’1,50%; sulla stessa linea, l’S&P-500 perde l’1,49%, continuando la seduta a 2.813,61 punti. In netto peggioramento il Nasdaq 100 (-1,85%), come l’S&P 100 (-1,5%).

Ad affossare la borsa americana le preoccupazioni per un rallentamento economico globale sulla scia del mancato accordo sui dazi tra USA e Cina.

Risultato positivo nel paniere S&P 500 per il settore utilities. Tra i più negativi della lista dell’S&P 500, troviamo i comparti energia (-3,61%), informatica (-2,08%) e beni industriali (-2,04%).

Unica tra le Blue Chip del Dow Jones a riportare un sensibile aumento è Home Depot (+1,57%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su IBM, che prosegue le contrattazioni a -4,09%.

Crolla United Technologies, con una flessione del 3,96%.

Vendite a piene mani su Exxon Mobil, che soffre un decremento del 3,12%.

Pessima performance per Chevron, che registra un ribasso del 2,77%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Synopsys (+2,08%), Mercadolibre (+1,71%), Incyte (+1,38%) e Gilead Sciences (+1,14%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su NetApp, che ottiene -10,54%.

Sessione nera per Jd.Com Inc Spon Each Repr, che lascia sul tappeto una perdita del 2,82%.

In caduta libera Wynn Resorts, che affonda del 5,07%.

Giornata moderatamente positiva per Advanced Micro Devices, che sale di un frazionale +0,22%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alla deriva la borsa americana