Alla Bank of England c’è chi pensa che ormai è tempo di alzare i tassi

Un altro membro della Bank of England è convinto che i tempi per un rialzo dei tassi nel Regno Unito siano ormai maturi. Si tratta di Ian McCafferty, ma non è una sorpresa, visto che sia nella riunione di agosto che in quella di settembre il membro del comitato di politica monetaria aveva votato per un rialzo dei tassi di interesse dallo 0,50% allo 0,75%.

“Se all’interno del Comitato abbiamo l’ambizione di alzare i tassi gradualmente per minimizzare gli effetti negativi di una normalizzazione, dopo un lungo periodo di tassi ai minimi storici, non possiamo ritardare ad innalzare il costo del denaro” ha spiegato McCafferty che nelle ultime due riunioni aveva votato a favore di un incremento mentre gli altri otto membri hanno sempre optato per il mantenimento dello status quo.

La posizione di McCafferty è sostenuta anche da un altro membro del BoE, Kristin Forbes, che nei giorni scorsi ha suggerito come improcrastinabile un aumento del costo del denaro.

La maggior parte degli economisti ritengono che la Bank of England aspetterà la Fed prima di muoversi. Secondo gli addetti ai lavori, un inasprimento della politica monetaria nel Regno Unito prima degli Stati Uniti, potrebbe far apprezzare la sterlina a discapito delle esportazioni britanniche.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alla Bank of England c’è chi pensa che ormai è tempo di alzare i&n...