Alitalia, Vestager: aspettiamo nuova proposta da Italia

(Teleborsa) – “Siamo molto vicini, quasi pronti a prendere la decisione sui precedenti aiuti ricevuti da Alitalia”. Lo ha detto la vicepresidente della Commissione europea, Margrethe Vestager, durante una conferenza stampa, riferendosi ai due prestiti ponte da 900 e 400 milioni concessi ad Alitalia nel 2017 e 2019.

Quanto alla newco Ita “continuo a credere che possiamo trovare una soluzione, spetta all’Italia presentare una proposta rivista su che ci consenta di soddisfare i nostri diversi criteri”, ha aggiunto rispondendo ai giornalisti. “Il mio team sta aspettando da tempo una proposta per poter riprendere le trattative”, ha chiarito Vestager, precisando che “prima di questa pausa si stavano facendo buoni progressi”.


Rispondendo a una domanda sull’eventualità che l’Italia proceda con un piano B su Alitalia, ha detto: “È importante che qualunque lavoro di preparazione sia fatto non abbia conseguenze non intenzionali o irreversibili“. Quindi, l’incoraggiamento “a lavorare insieme, continuo a credere che riusciremo a trovare una soluzione che funzioni”.

STIPENDI, FUMATA BIANCA – Si sblocca intanto la questione stipendi. Fnta (Anpac, Anpav, Anp) comunica che i commissari straordinari del Gruppo Alitalia hanno dato informativa che gli stipendi di aprile verranno corrisposti in due tranches (50% + 50%) con valuta 3 e 4 maggio.

“Inizialmente – riferiscono Filt Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl TA – i commissari avevano garantito esclusivamente il pagamento del 50% delle retribuzioni di aprile per la giornata di lunedì 3 maggio. Le organizzazioni sindacali hanno ritenuto inaccettabile quanto comunicato in merito e hanno richiesto la garanzia del pagamento del 100% degli stipendi e l’immediata attivazione del confronto tra Alitalia in AS, Ita e le organizzazioni sindacali, in merito alla Crisi Alitalia e alla partenza della nuova Compagnia”.

“I Commissari – proseguono i sindacati – hanno chiesto una sospensione dell’incontro onde potersi confrontare con il Mise. Alla ripresa del confronto, successivamente alle verifiche intervenute fra le Parti, richieste dalle scriventi, veniva comunicato l’accoglimento delle nostre istanze e veniva effettuata la disposizione, in data odierna, dell’erogazione del restante 50% delle retribuzioni, che sarà disponibile sui conti correnti nella giornata di martedì 4 maggio. Inoltre, come da noi richiesto, all’esito della riunione, è stato contestualmente convocato un tavolo di confronto, per la giornata di mercoledì 5 maggio, tra Alitalia in AS, Ita e le organizzazioni sindacali, interessando anche il Mise e il Mef, sui temi della crisi Alitalia e della partenza della Newco, coerentemente con il Decreto Rilancio, onde rendere esigibile il finanziamento di 3 miliardi già stanziato per il progetto del vettore Nazionale”. “Proseguiremo – concludono i sindacati – con tutte le azioni necessarie ad ottenere un vero rilancio di Alitalia a tutela di tutti i lavoratori e nell’interesse del Paese”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alitalia, Vestager: aspettiamo nuova proposta da Italia