Alitalia, Tria: FS indipendente, valuta in autonomia

(Teleborsa) – Le Ferrovie dello Stato “agiscono in autonomia” ed è il CdA a valutare la “fattibilità e la sostenibilità economico finanziaria” dell’operazione. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, al question time alla Camera sull’operazione FS in Alitalia.

“Lo Stato – ha spiegato il titolare del dicastero – non esercita attività di direzione e coordinamento su società partecipate. Il Ministero dell’Economia esercita i diritti di azionista d’intesa con il Ministero dei Trasporti in qualità di vigilante sulle Ferrovie dello Stato in piena sintonia con il ruolo di coordinamento del presidente del Consiglio. Le Ferrovie dello Stato agiscono come un operatore di mercato indipendente e il Consiglio di Amministrazione valuta autonomamente la fattibilità e la sostenibilità economico-finanziaria dell’operazione. Il CdA – ha concluso Tria – può decidere se realizzare l’operazione, nel quadro del rispetto di verifica della sostenibilità economica”.

Ieri, 30 Ottobre, è arrivato il via libera dal board di FS all’offerta per l’acquisto di Alitalia. Una decisione attesa arrivata un giorno prima della scadenza per la presentazione delle offerte. Ma ancora molti sono i nodi da sciogliere, visto che allo stato attuale non c’è alcun partner industriale cui è condizionata l’offerta di FS. Anche Lufthansa si è tirata indietro perché non ne vuole sapere di interventi statali.

Sembra peraltro escluso anche l’intervento di Cassa Depositi e Prestiti (CDP) nel salvataggio della ex compagnia di bandiera. Lo ha detto il Presidente dell’ACRI, Giuseppe Guzzetti, rispondendo a una domanda nel corso della presentazione del Rapporto sul risparmio degli italiani. “Sul punto siamo rigidissimi: in Alitalia la CDP non deve mettere un euro per nessuna ragione”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alitalia, Tria: FS indipendente, valuta in autonomia