Alitalia, sindacati preoccupati per accelerazione processo di vendita

(Teleborsa) – Il ministro dello sviluppo economico, Carlo Calenda spera di chiudere a breve il dossier Alitalia, scatenando le preoccupazioni dei sindacati. 

Le dichiarazioni del Ministro Calenda “lasciano intendere un’accelerazione del processo di vendita di Alitalia, senza che si sia svolto alcun confronto preventivo con le Organizzazioni Sindacali di categoria nel merito delle scelte”, afferma il Segretario generale della Uiltrasporti Claudio Tarlazzi spiegando che “accelerare in questa fase potrebbe esporre il processo di vendita di Alitalia alle logiche irrazionali della campagna elettorale, mettendo a maggior rischio il buon esito dell’operazione con possibili danni ai lavoratori e al Paese”.
“Per quanto ci riguarda – avverte Tarlazzi –  non potremo avallare alcuna operazione che preveda un ridimensionamento della Compagnia, tanto più senza aver avuto la possibilità di confrontarci sul progetto industriale”.

Di progetto industriale parla anche la Filt Cgil. “Si continua a parlare delle cifre relative alla vendita, ma come sindacato chiediamo, indipendentemente da chi sarà l’acquirente, un piano industriale di sviluppo ed il mantenimento dei livelli occupazionali e retributivi in Alitalia e nell’indotto aeroportuale”, dichiara il coordinatore nazionale del trasporto aereo della Filt Cgil Fabrizio Cuscito.

Alitalia, sindacati preoccupati per accelerazione processo di ven...