Alitalia: Per Ad Cramer Ball sciopero 5 luglio azione miope e immotivata

(Teleborsa) – “Un’azione miope e immotivata, uno sciopero che rischia di rovinare un anno e mezzo di lavoro”, è stata definita dall’Ad di Alitalia, l’australiano Cramer Ball, l’astensione dal lavoro di 4 ore del personale navigante della compagnia proclamata dalle organizzazioni sindacali per martedì 5 luglio.

“Credo sia proprio un’azione incredibile e immotivata – ha rimarcato Ball, presente al Leonardo da Vinci per l’inaugurazione del nuovo volo Roma-Mexico City – e rischia di compromettere tutto il duro lavoro che è stato fatto e per me questo è estremamente deludente. Stiamo cercando di ricostruire Alitalia e questo non succede per caso, c’è molto lavoro dietro e l’azione di pochi puo’ rovinare il lavoro di 18 mesi. Questa è una visione miope e spero che il buon senso prevalga perché è importante che quando parliamo con i clienti constatiamo che sono tornati ad avere fiducia e non possono tornare ad avere dubbi”.

Alla domanda se fosse in vista un incontro con i sindacati, Ball ha risposto: “il mio team sta lavorando per un risultato, ma bisogna capire che in questo business per avere successo bisogna cambiare ed andare avanti. Questo è un viaggio verso il ritorno all’utile nel 2017. Solo quest’anno abbiamo assunto 500 persone nel settore operativo, fatto training a 6000 persone e investito 400 milioni di euro. Quindi è un business che cresce ed è molto frustrante che alcune persone non si accorgano di questo”.

Alitalia: Per Ad Cramer Ball sciopero 5 luglio azione miope e imm...