Alitalia, Lufthansa prepara un piano con 2.000 esuberi

(Teleborsa) – Lufthansa sarebbe pronta a mettere sul piatto 250 milioni di euro o anche il doppio per far decollare nuovamente Alitalia, ma il nodo principale è quello occupazionale, dato che emergono almeno 2.000 esuberi. 

Secondo il Messaggero, sarebbero questi i contenuti del piano presentato dall’Ad della compagnia tedesca, Carsten Spohr, ai commissari di Alitalia guidati da Luigi Gubitosi.  

In pratica, Lufthansa sarebbe interessata a tutti i voli e le rotte italiane ed europee, agli aeromobili, agli assistenti di volo ed ai piloti, perfino ala manutenzione e ad una parte degli amministrativi, esclusi l’handling pe ri quali vi sono già altre offerte , i voli economici e quelli che non recuperano il costo di esercizio. Il piano punta a rendere gli aeroporto di Milano il centro nevralgico per ni voli poin-to-point, mentre Fiumicino diventerebbe il quinto ghub per i voli transatlantici verso Stati Uniti e Sud America.   

Il Piano prevede dei tagli di personale ma, escludendo gli oltre 3 mila dipendenti dell’handling, sarebbero stati individuati massimo 2.000 esuberi, necessari a risanare la compagnia. Una volta effettuata la cura dimagrante, poi, Lufthansa sarebbe anche disposta a riassumere.

Alitalia, Lufthansa prepara un piano con 2.000 esuberi