Alitalia: ITA verso ridimensionamento flotta e personale

(Teleborsa) – Manovre in corso per la definizione del piano industriale di ITA, alla luce della situazione che vive il mercato del trasporto aereo e in vista del confronto tra il governo e la commissione Ue per la concorrenza Margrethe Vestager programmato per venerdì 5 marzo.

Il CdA di ITA, riunitosi oggi a Roma, ha disposto una serie di misure che servono da un lato ad adeguare il processo di pianificazione che dovrà permettere di avviare la fase operativa, dall’altro ad ottenere il via libera della Commissione Europea. Il percorso legato al dialogo istituzionale in corso determinerà tempi e modalità dell’autorizzazione all’attività di volo, inevitabilmente condizionata dalle proiezioni del traffico aereo atteso per i prossimi trimestri, non a caso oggetto di analisi e valutazione da parte del CdA di ITA.

Già in archivio quanto indicato nel piano dello scorso 18 dicembre, la flotta inizialmente prevista di 52 aeromobili dovrebbe contarne da 4 a 7 in meno. Di conseguenza, il numero di dipendenti, indicati tra i 5.200 ai 5.500, si attesterebbe a 4.500 unità lavorative. Sulla base di queste previsioni, ITA utilizzerebbe 2 dei 3 miliardi stanziati dal governo per la fase di avvio, tenendo la parte restante a riserva per il piano industriale.

Il CdA di ITA ha discusso anche modalità e tempi con cui Alitalia in Amministrazione Straordinaria gestirà il processo di dismissione dei suoi asset. Infine, ha provveduto al completamento di alcuni processi di governance quali l’approvazione del regolamento del Consiglio di Amministrazione e la nomina del Dirigente Preposto nella persona del dott. Roberto Carassai, Chief Financial Officer di ITA.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alitalia: ITA verso ridimensionamento flotta e personale