Alitalia: dubbi Bankitalia su piano industriale sostenibile

(Teleborsa) – Bankitalia ritiene difficile il varo di un piano industriale sostenibile per il rilancio di Alitalia. Una considerazione che riassume i contenuti di un documento depositato alla Commissione bilancio del Senato che sta esaminando il decreto Cura Italia.

Il parere di Bankitalia sulla possibilità di dare vita al nuovo corso di Alitalia è destinato a pesare sulle strategie che il Governo intende mettere in campo per evitare il fallimento della compagnia aerea.

Dopo avere osservato che la crisi globale del trasporto aereo, aggravata dal COVID-19, potrebbe aggravare ulteriormente quella di Alitalia, da quasi tre anni in amministrazione straordinaria, Bankitalia sottolinea comunque che la nazionalizzazione di Alitalia “non rientra nel campo di applicazione del divieto di aiuti di Stato, anche in virtù del principio di neutralità rispetto al regime di proprietà sancito nel diritto europeo, che esige tuttavia per il futuro il rispetto delle medesime regole di concorrenza per le imprese pubbliche e private”.

Gli aiuti di Stato in favore del settore del trasporto aereo in generale contenuti nel decreto, infine, sono “in linea con le iniziative adottate a livello europeo. La Commissione europea ha fatto riferimento a questo comparto come a uno dei possibili destinatari di aiuti in virtù della deroga per circostanze eccezionali”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alitalia: dubbi Bankitalia su piano industriale sostenibile