Alitalia, Di Maio: no a nazionalizzazione “old style”

(Teleborsa) – Il piano del governo per una “soluzione tutta italiana” di Alitalia si va sempre più delineando. 

Il vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio, a proposito del dossier della compagnia aerea, ha ribadito l’auspicio dell’esecutivo giallo-verde che deve restare un vettore dello Stato italiano. 

“La nazionalizzazione old style di Alitalia non è fattibile per tutta una serie di norme europee che io vorrei ridiscutere, ma in questo momento affrontiamo la questione Alitalia con le scadenze che ci sono” – ha detto Di Maio rispondendo in Senato dopo l’approvazione del decreto dignità -. “E’ evidente che per questo governo deve restare un vettore dello Stato italiano legato a realtà produttive italiane e allo stesso tempo voglio sincerarmi con i cittadini del fatto che non vogliamo mettere altri soldi dei contribuenti, ce ne sono già abbastanza. Dobbiamo razionalizzare la spesa e fare in modo che i partner possano portare avanti delle sensibilità politiche e non solo le regole del business”, ha concluso Di Maio.

Alitalia, Di Maio: no a nazionalizzazione “old style”...