Alitalia, cassa integrazione straordinaria per 1600 dipendenti

(Teleborsa) – Mentre rimane in primo piano la questione della vendita di Alitalia, con il fondo americano Cerberus che fa rotta sulla compagnia aerea
si prospetta un calo per il numero dei lavoratori dell’ex compagnia di bandiera per cui è prevista la cassa integrazione nei prossimi sei mesi. Rispetto all’iniziale annuncio delle scorse settimane, infatti, i dipendenti passano da 1800 a 1600 unità. E’ quanto emerge dal verbale firmato oggi 30 ottobre, al Ministero del Lavoro tra azienda e i sindacali di categoria sulla proroga di ulteriori sei mesi della cassa integrazione straordinaria (CIGS). Il verbale prevede anche la riduzione dei lavoratori in cassa integrazione a zero ore che passano dagli iniziali 400 a 320.

La riduzione di coloro che sono interessati all’istituto a sostegno del reddito riguarda prevalentemente il personale di terra, che dai 1.230 previsti passa ora a 1.030. Numeri invariati invece per i piloti, che saranno 190 e per gli assistenti di volo a quota 380. Sono previsti anche percorsi di riqualificazione per chi andrà in CIGS a zero ore e un monitoraggio per l’equa distribuzione della cassa tra il personale navigante.

Alitalia, cassa integrazione straordinaria per 1600 dipendenti
Alitalia, cassa integrazione straordinaria per 1600 dipendenti