Alerion, affluenza boom in assemblea per il rinnovo del CdA

(Teleborsa) – Occhi puntato sull’assemblea di Alerion, con un’affluenza boom pari all’88,3% del capitale, in vista del ricambio degli amministratori del gruppo attivo nelle rinnovabili. Nel frattempo, il titolo praticamente non si muove a Piazza Affari (-0,20%).

I soci hanno all’ordine del giorno la revoca dell’attuale CdA e la nomina dei nuovi consiglieri, espressione delle liste presentate dai due soci di maggioranza: Fri-El che detiene il 29,364% del capitale contrapposta al duo Eolo Energia-F2i (espressione di Edison) che hanno raggiunto una quota di circa il 39%.

Il titolo è sotto osservazione dopo l’offerta di scambio lanciata la settimana scorsa da Fri-El, che promette l’assegnazione di una obbligazione convertibile da 3 euro per ogni azione Alerion, dopo il flop dell’OPA precedente. Si tratta dell’ultimo atto di un braccio di ferro iniziato a fine 2016, che ha visto avanzare nel capitale del gruppo a colpi di OPA sia Fri-El che Edison-F2i.

Frattanto, Eolo Energia ha precisato che “non intende delistare Alerion” dopo l’OPA. Lo ha detto il Presidente di Eolo Energia, Giovanni Brianza, spiegando che le altrernative erano due: fare l’OPA e delistare il titolo, spuntando il premio, o in alternativa unirsi ad Edison nel progetto industriale. 

“Una parte ha deciso di vendere le azioni, una parte consistente ha deciso di restare nel capitale e noi siamo ben lieti di metterci a disposizione e di scrivere insieme un nuovo capitolo di quest’azienda”, ha detto Brianza.

Alerion, affluenza boom in assemblea per il rinnovo del CdA