Al via il vertice europeo. Questione migranti in primo piano

(Teleborsa) – Grande attesa per la due giorni di Consiglio europeo che inizia oggi, 28 giugno, a Bruxelles.

I Capi di Stato e di Governo dei Paesi dell’Unione Europea, il Presidente della Commissione Ue e l’Alto rappresentante per gli affari esteri e la politica di sicurezza si riuniranno per definire l’orientamento politico generale e le priorità dell’UE in un meeting che si preannuncia ad alta tensione per gli argomenti sul tavolo. All‘ordine del giorno figurano infatti migrazione, sicurezza, difesa, Brexit e, ovviamente, economia e finanza.

Ma sarà soprattutto il tema dei migranti a tenere banco dopo il caso della nave ONG Lifeline, che ieri sera è finalmente sbarcata a Malta, e soprattutto alla luce della volontà del Premier Giuseppe Conte, al suo primo Consiglio europeo, di ridefinire le regole di Dublino. “Non ci sono più dubbi che siano inadeguate a gestire i flussi migratori: solo il 7% dei migranti in arrivo sono rifugiati” ha spiegato ieri alla Camera, aggiungendo che l’obiettivo è quello di rivedere e superare il criterio del Paese di primo arrivo.

Non è mancato un accenno ad un altro tema caldo del nuovo Esecutivo giallo-verde: le sanzioni alla Russia, definite dal Presidente del Consiglio “un mezzo e non un fine”.

Al via il vertice europeo. Questione migranti in primo piano